Categorie
Crescita personale

Vuoi costruire il tuo network? Prima fa i compiti a casa

Quando non sapevo nulla di community management la prima cosa che ho fatto è studiare.

Studiando, ho cercato di circondarmi di più persone possibili del settore.

Da loro imparavo un sacco di cose, mi ispiravano e alcune volte condividevo con loro le mie esperienze.

Siamo la media delle 5 persone con cui passiamo la maggior parte del nostro tempo

Jim Rohn

Quando ho bisogno di approfondire un tema, chiedere un favore o semplicemente condividere la mia esperienza so già a chi rivolgermi.

Con alcuni ho un rapporto stretto, ci sentiamo frequentemente. Confrontiamo il nostro percorso, condividendo idee e ispirandoci a vicenda.

Con altri ci manteniamo in contatto principalmente suoi social. Ma imparo vedendo quello che fanno, gli articoli che scrivono, le idee che producono e i risultati che ottengono.

Il mio network per me è diventato insostituibile.

E’ fonte di grande crescita e mi spinge ad evolvere continuamente. Guardandomi indietro posso tranquillamente dire che senza di esso non sarei quello che sono.

Strada facendo ho imparato alcune cosette che vorrei condividere con te.

La tua rete ti segue dovunque vai.

Indipendentemente dal ruolo che avrai o dall’azienda per cui andrai a lavorare, sarà sempre lì a supportarti. Come quel paio di scarpe comode che stanno bene con qualsiasi vestito.

Non serve essere bravo nel networking

Alcuni pensano che per costruire una rete serva andare a tanti eventi, incontrare persone ed essere estroversi. Io credo invece che basti saper costruire relazioni ed essere esperti in qualcosa. Avere approfondito un argomento nello specifico o aver fatto pratica in un particolare ambito. Io ad esempio nel primo periodo raccontavo come ero riuscito a costruire la mia prima community da zero.

La rete può essere anche molto piccola

Non serve avere centinaia di persone intorno, anche solo 5-6 amici fidati possono bastare. Ma devono spingerti ad alzare continuamente l’asticella ed essere te uno stimolo a metterti continuamente in discussione.

Se cerchi un mentore, non presentarti a mani vuote.

Il miglior modo per attrarre una persona che ti segua e ti dia consigli è condividere qualcosa che valga la sua attenzione. In questo modo lo scambio non sarà solo unidirezionale. Se ti offre una guida tu donagli quello che hai imparato finora e aggiornalo sui tuoi risultati futuri.

Se crei qualcosa di buono, la rete verrà da te

Non dovrai essere tu a cercarla. Basta fare il primo passo e creare qualcosa di utile, in modo da avere una merce di scambio. Una esperienza da raccontare, un tool che conosci a menadito.

Non serve far circolare il biglietto da visita per costruire una rete. Basta fare prima i compiti a casa

In sintesi.

  • Condividi le tue intuizioni
  • Crea qualcosa di VALORE: un articolo, uno speech, un progetto.
  • Mettilo a disposizione e usalo per costruire relazioni

Lascia che le tua azioni parlino per te ed il resto verrà da solo.


—–

Vuoi imparare l’arte della community? Rimaniamo in contatto. Scegli il modo che preferisci: iscriviti alla mia newsletter, accedi al mio canale telegram o connettiamoci su linkedin.

Di Alessio Fattorini

Sono un Community Manager che scrive. Particolarmente attratto da tutto quello che aiuta ed incentiva le persone a lavorare e collaborare insieme. Public Speaker, Marketer, ex Sysadmin e Open Source Evangelist
Colleghiamoci su Linkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *