Categorie
Crescita personale

Le sfide ci costringono a cercare un nuovo centro di gravità

Se anche tu ti blocchi davanti alle sfide e procrastini pur di affrontarle, leggi qui.

Lo ammetto le sfide mi spaventano. La novità mi blocca. La mia prima reazione davanti ad una nuova sfida è respingerla, non affrontarla, procrastinare, far finta che non esiste.

Sono uno che prima di agire deve pensarci mille volte, valuto tutte le possibili conseguenze e quello che potrebbe andare male. Come dicono gli americani faccio “overthinking” e questo non è sempre bene. 

La sfida e la novità mettono alla prova il mio equilibrio, mi destabilizzano. Quando la vedo davanti sento molto forte la paura di sbagliare. Ultimamente però ho scoperto una grande cura antistress.

Agire, affrontare la novità senza pensarci troppo.

Come quando sei in equilibrio su un piede solo e ricevi una spinta, fai quello sforzo di spostare il corpo nel posto giusto e recuperare l’equilibrio. Cerchi di un nuovo centro di gravità, trovi un nuovo modo di stare in piedi. 

Nessuno può insegnarti come farlo, il nuovo equilibrio devi trovarlo da solo. Agitando le braccia e storcendo tutto il tuo corpo finché capisci che non cadrai. Che bastava spostare il piede un poco più in là e rimanere su. Anche questa volta.

Sai qual’è la cosa complicata? Il fatto che è un esercizio quotidiano da cui non puoi sottrarti. E’ come un muscolo, se non lo alleni tutti i giorni si atrofizza. Il rischio è che quando arriva prossima spinta non sai cosa fare e cadi giù come un sacco di patate.

Cercare un nuovo punto di equilibrio significa credere in sé stessi, essere convinti che alla fine quel maledetto baricentro lo troverai, anche se all’inizio non è così scontato.

Le sfide sono doni che ti costringono a cercare un nuovo centro di gravità. Non combatterli. Trova un nuovo modo di stare in piedi.

Oprah Winfrey

Foto di Shiva Smyth da Pexels

—–

Vuoi imparare l’arte della community? Rimaniamo in contatto. Scegli il modo che preferisci: iscriviti alla mia newsletter, accedi al mio canale telegram o connettiamoci su linkedin.