Categorie
Creatività

Imparare l’arte di notare le cose

Come diventare bravo nell’arte dell’osservazione e sfruttarla nel tuo lavoro di tutti i giorni

Sherlock Holmes una volta disse “Il mondo è pieno di cose ovvie che nessuno si prende mai la cura di osservare.”

Quando ho un testa un concetto, un pattern ricorrente o un’idea che sto esplorando, inizio a notare molte cose intorno a me che in pochi notano.

Un articolo che voglio scrivere, una nuova iniziativa nella community o uno speech da preparare.

Se sto lavorando ad un nuovo contenuto, buttò giù subito il titolo e una piccola sintesi. In questo modo parte dentro di me un meccanismo nuovo, alla Sherlock Holmes: noto le cose che prima non notavo.

Diventa quasi un ossessione, un punto fermo nella mia mente.

Quando scrivi e crei regolarmente inizi ad notare tante cose perché la tua penna ti trasforma in un detective curioso, che è sempre alla caccia di nuovi spunti.

David Perrell

Quindi ogni volta che mi imbatto in una storia, il paragrafo di un libro o un video lo riconduco subito all’idea su cui sto lavorando.
“Ehi, questo potrebbe essere utile per.. ” oppure “questo esempio è fantastico per spiegare questo concetto.”

Se ci pensi l’ho già fatto senza che tu te ne accorgessi, all’inizio di questo scritto citando Sherlock Holmes.

E’ un arte utile anche nel lavoro della community: una nuova persona, qualcuno che inizia a muovere i primi passi oppure un membro che manifesta un interesse particolare.
Come posso sfruttare l’esperienza di questa persona? Lo invito a condividerla con gli altri

Perché tizio non si vede più in giro, cosa succede? Provo a contattarlo per sapere come sta.
Sono tutti dettagli che è necessario imparare a notare, perchè potrebbero essere spunti per nuove iniziative da portare avanti.

Nuovi argomenti che emergono possono diventare la prossima discussione o la prossima videoconferenza con la tua community. Un problema che ricorre di frequente potrebbe diventare un nuovo tema su cui scrivere un contenuto.

Devi diventare bravo a notare le cose.

“Questo tipo di arte è tutto basata sul prestare attenzione. Per essere appassionato, per connettersi agli altri, per trovare interesse nella vita di tutti i giorni e per notare quello che nessun altro nota. E’ la differenza tra vedere e guardare, tra ascoltare e sentire, tra accettare il mondo presente e notare quello che è più importante per te”

The Art of Noticing – Rob Walker

—–

Vuoi imparare l’arte della community? Rimaniamo in contatto. Scegli il modo che preferisci: iscriviti alla mia newsletter, accedi al mio canale telegram o connettiamoci su linkedin.