Categorie
Community

Cosa motiva le persone

Se non capisci cosa motiva le persone, non capirai mai nulla di community.

Se non capisci cosa motiva le persone, non capirai mai nulla di community.

L’errore più comune che fa un’azienda quando crea una community è crearla attorno a sé essa. Il problema è che sul lungo periodo questa cosa non tiene ed è strategicamente sbagliata.

Primo perché se non sei Nike a nessuno interessa partecipare ad una community in cui si parla solo del tuo brand, secondo perché le persone hanno a cuore principalmente sé stesse e i loro problemi.

Se la tua community non corrisponde ad una motivazione o a un bisogno specifico diventa poco attraente e inutile in poco tempo.

Tieni bene a mente che le persone non partecipano ad una communità per caso, ma solo se essa corrisponde ad un loro particolare bisogno.

Quale?

Ecco una breve lista non esaustiva:

  • aspirazioni/speranze: voglio imparare qualcosa di nuovo, voglio progredire a livello personale e professionale. Voglio stare bene con me stesso o me stessa.
  • disagio: ho alcune difficoltà e non so come superarle. Disagio per il mio corpo, per la mia situazione economica o familiare. Mi voglio confrontare con gli altri che sono come me, per avere nuove idee e capire affrontarlo.
  • paura: malattie, paura del covid, paura di non passare un esame. Sono tutti motivi che mi spingo ad un unirmi ad un gruppo che mia dia alcune informazioni utili per tranquillizzarmi
  • piacere: nutro una particolare passione e mi piace stare con chi la pensa come me. Passione per la cucina, per un artista, per uno sport o per una squadra di calcio
  • accettazione/rifiuto sociale: voglio cercare un gruppo di persone come me, perché nella vita di tutti i giorni nessuno mi capisce e mi accetta. Avere un lavoro di nicchia (magari che fanno pochi in Italia) oppure trovarsi in un paese diverso (emigrato per studio/lavoro) oppure un qualche problema fisico/emotivo che mi isola e ed esclude.

Diventa fondamentale lavorare su queste motivazioni e capire quale di queste identifica meglio le nostre “community personas”, perché se la tua community non funziona significa che non le stai prendendo in considerazione o non sono ben a fuoco nei tuoi contenuti.

Prova a rileggere la lista qui sopra. Quali di queste stanno alla base delle tue community? Come fare in modo che sempre di più sia la colonna portante delle tue iniziative?

—–

Vuoi imparare l’arte della community? Rimaniamo in contatto. Scegli il modo che preferisci: iscriviti alla mia newsletter, accedi al mio canale telegram o connettiamoci su linkedin.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *