Categorie
Crescita personale

10 modi per leggere di più quando hai poco tempo

Alcune semplici tecniche che utilizzo per stimolare la lettura e approfittare di ogni momento utile

Lo ammetto, io non avrei tempo per leggere. Con un lavoro a tempo pieno, due bimbi piccoli e i ritagli di tempi che sfrutto per scrivere su questo blog, direi che non rimane molto. 

Nonostante questo, mi sono accorto di essere riuscito ad ultimare un paio di libri al mese nell’ultimo anno.

Leggere di più per me non significa leggere più velocemente ma dedicare più tempo alla lettura. A me piace gustare e interiorizzare i libri, non mi interessa leggerne più possibile.

Per me la lettura non è una gara ma una lunga passeggiata, il cui obiettivo è godersi la natura e il paesaggio.

Ecco alcune tecniche che utilizzo per leggere di piú:

  1. Tieni sempre un libro vicino
    Vicino al divano o a fianco il cuscino, prova a tenerlo dove generalmente appoggi lo smartphone, può essere una buona alternativa ai social. Tieni un libro vicino al wc, se sei come me leggerai molto.
  2. Trova ogni momento utile per sfogliare un libro
    Io ho letto tantissimo nella penombra mentre addormentavo i figli, la sera, il pomeriggio e anche di notte. Il kindle paperwhite o una piccola luce led possono aiutare.
  3. Inizia più libri contemporaneamente
    Se non leggo libri di narrattiva mi piace alternarli e andare avanti in parallelo. Mi annoio meno, assimilo meglio i concetti e mi è più facile creare collegamenti tra di essi. Forse è una cosa solo mia ma nessuno ti obbliga a iniziare un libro solo quando ne hai finito un altro. 
  4. Tieni sempre una matita dentro i libri
    Io ne ho almeno una decina sparse dentro quello che sto leggendo, sottolineo le parti che mi colpiscono di più, scrivo a lato i miei pensieri o annoto i collegamenti con altri libri e autori. E’ più stimolante leggere libri che generano nuove idee o una riflessioni personali. Quando vale veramente la pena estraggo tutte le evidenziazioni e le riscrivo in un notebook a parte.
  5. Annota i libri citati nei libri
    Un autore è anche un grande lettore, spesso quello che scrive viene da una ricerca o dall’ispirazione del lavoro di qualcun altro. Se ti piace il tema o l’autore, è molto probabile che possano attrarti anche i riferimenti nelle bibliografie.
  6. Se non ti piace abbandona.
    Se ti annoia salta le pagine. Non sei a scuola, leggere non è un obbligo ma un piacere. Prova a darti un limite: 30, 50 pagine. Se il libro ancora non ti prende lascialo perdere. Secondo me i libri devono arrivare al momento giusto, potrebbe non piacerti ora ma non è detto che la tua opinione non possa cambiare in futuro. Potresti riprenderlo tra qualche anno e apprezzarlo in maniera diversa.
  7. Leggi qualcosa che possa ispirarti
    Il mio interesse per la lettura aumenta quando leggo argomenti che rispondono a domande o problemi che mi attanagliano nello stesso periodo. Meglio ancora quando riesco ad applicare alcune intuizioni al mio lavoro o alla mia vita quotidiana.
  8. Fai in modo che la lettura diventi il tuo antistress
    Leggere porta in posti completamente diversi, ti permette di volare senza le ali. Libera la testa dalle preoccupazioni e dallo stress. Un buon libro è meglio di un ansiolitico o di un massaggio. Se diventerà il tuo miglior modo per “staccare” non riuscirai più a farne a meno.
  9. Leggi libri a tuoi figli (se li hai)
    Oppure leggiti qualche libro per bambini. Sono corti, semplici ma contengono bellissimi messaggi, anche per i più grandi.
  10. Fatti consigliare da chi ammiri
    Molti libri che ho letto mi sono stati segnalati da persone che stimo, blog, newsletter, post sui social. Altri li ho comprati dopo aver sentito l’autore parlarne in un podcast. Se vedo sempre lo stesso libro menzionato da più fonti capisco che non posso assolutamente perderlo.

Eccoli qua, dieci consigli semplici semplici, ora non hai più davvero scuse. 

Quindi ascoltami, lo dico contro i miei interessi. Chiudi questo blog e prendi un bel libro in mano.

—–

Vuoi imparare l’arte della community? Rimaniamo in contatto. Scegli il modo che preferisci: iscriviti alla mia newsletter, accedi al mio canale telegram o connettiamoci su linkedin.